Il servizio è erogato dall'Ufficio Polizia Municipale

Cosa è?

Per la circolazione e la sosta dei veicoli a servizio delle persone invalide con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta, il Sindaco rilascia apposita autorizzazione in deroga, previo specifico accertamento sanitario. L'autorizzazione è resa nota mediante l'apposito contrassegno invalidi di cui all'art. 188 cds. Il contrassegno è STRETTAMENTE PERSONALE, non è vincolato ad uno specifico veicolo e ha valore su tutto il territorio nazionale.

L'indicazione delle strutture, per consentire ed agevolare la mobilità delle persone invalide, è resa nota mediante il segnale di "simbolo di accessibilità".

Si veda l'art. 188 del Codice della Strada e il relativo art. 381 del regolamento di attuazione

Il procedimento

Per il rilascio del contrassegno, presentazione da parte del soggeto con capacità di deambulazione ridotta o da suo tutore o dall'esercerte della patria potestà per il minore,  della seguente documentazione per il rilascio del contrassegno indicato dall'art. 188 del Codice della Strada, PERMANENTE O TEMPORANEO:

  • Certificazione medica rilasciata dall'ufficio medico-legale dell'Azienda Sanitaria Locale di appartenenza, dalla quale risulta che nella visita medica è stato espressamente accertato che la persona per la quale viene chiesta l'autorizzazione ha effettiva capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta, ovvero è non vedente (art. 12, c. 3 d.P.R. 503/96)

    oppure, in alternativa

    Verbale della commissione medica integrata di cui all'articolo 20, del decreto-legge 1° luglio 2009, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2009, n. 102, che riporti anche l'esistenza dei requisiti sanitari necessari per la richiesta di rilascio del contrassegno invalidi di cui al comma 2 dell'articolo 381 del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495, e successive modificazioni (anche per la categoria non vedenti - art. 12, c. 3 d.P.R. 503/96).

  •  Copia fotostatica non autenticata del documento di identità del richiedente (se l'atto non è sottoscritto in presenza del pubblico ufficiale o dell'incaricato di pubblico servizio).

    N. 2 foto a colori formato tessera.

Per il rinnovo per il contrassegno con validità permamente è sufficiente:

1) Certificato medico rilascito dal medico curante che esplicitamente conferma il persistere delle condizioni sanitarie che hanno determinato il primo rilascio del contrassegno scaduto di validità (5 anni). 

2) N. 2 foto tessera;

 La validità del contrassegno rilasciato, è indicata sullo stesso e comunque è di pari durata rispetto a quella stabilita dalla competente autorità medica certificante. Per la validità permanente è di 5 anni.

torna all'inizio del contenuto