Il servizio è erogato dall'Ufficio Servizi Sociali

Cosa è?

È una misura di sostegno per le famiglie a basso reddito, con effetto dal 1° Gennaio 1999. Viene concessa dal Comune ed erogata dall'INPS in base alla situazione economica del nucleo familiare, determinata da un apposito meccanismo di calcolo, l'Indicatore della Situazione Economica - ISE.

Il procedimento

L'assegno è attualmente di € 142,85 per 13 mensilità (se spetta l'intero) - tale valore è annualmente rivalutato sulla base dell'indice Istat - e solo se l'indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) del nucleo familiare non supera la somma di € 8.650,11. Per accedere all'agevolazione esiste un requisito indispensabile: in famiglia devono esserci ALMENO TRE FIGLI MINORENNI.

Requisiti del richiedente:

  • presentazione della domanda nel Comune di residenza;
  • cittadini italiani;
  • cittadini comunitari;
  • cittadini extracomunitari in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno);
  • cittadini extracomunitari titolari dello status di rifugiato politico e di protezione sussidiaria;
  • avere tre figli minorenni;
  • avere una situazione economica del nucleo familiare modesta (e comunque inferiore ad una certa cifra annua secondo le modalità di calcolo stabilite per legge e in rapporto alla composizione del nucleo familiare);

Come fare la richiesta

Bisogna presentarsi all'URP oppure all'Ufficio Servizi Sociali per il ritiro del modulo di domanda che deve essere compilato da uno dei genitori dei minori e restituito all'URP entro il 31 gennaio dell'anno successivo a quello per il quale è richiesto l'assegno.

La domanda va firmata di fronte al personale addetto al ricevimento, con esibizione di un documento di identità personale. Nel caso in cui il richiedente non possa presentare di persona la domanda con relativa dichiarazione, può inviarle per posta o per fax o farle recapitare da terzi, complete di firma e di fotocopia del proprio documento di riconoscimento.

Documentazione da presentare

Alla domanda deve essere allegata dichiarazione sostitutiva unica con attestazione ISEE.

Come si svolge il procedimento:

  • presentazione della domanda;
  • istruttoria da parte dell'Ufficio Servizi Sociali per l'accertamento dei requisiti;
  • trasmissione dei dati all'INPS per l'erogazione delle somme spettanti ;
  • erogazione del contributo da parte dell'INPS ogni sei mesi, sulla base dei dati trasmessi dal Comune almeno 45 giorni prima della scadenza del semestre.

Note

Gli importi dell'assegno e dei requisiti economici sono rivalutati annualmente sulla base della variazione degli indici ISTAT.

Gli assegni non costituiscono reddito a fini fiscali e previdenziali e sono tra loro cumulabili.

Sono anche cumulabili con altri aiuti erogati dall'INPS e dagli Enti locali.

Quali sono i costi da sostenere?

Non sono previsti costi a carico degli aventi diritto

torna all'inizio del contenuto