Il servizio è erogato dall'Ufficio Servizi Demografici

Cosa è?

Ogni cittadino iscritto nelle liste elettorali del Comune di Montespertoli può chiedere di essere iscritto nell'Albo degli Scrutatori, purché in possesso dei seguenti requisiti:

  • Età inferiore ai 70 anni;
  • Avere assolto agli obblighi scolastici.

Ogni iscritto può essere cancellato:

  • d'ufficio per inadempienda al dovere d'ufficio;
  • a domanda.

Il procedimento

La domanda deve essere presentata all'Ufficiale Elettorale del Comune di Montespertoli entro il 30 novembre di ogni anno solare.

Sono incompatibili ad esercitare la funzione di Scrutaore di Seggio elettorale:

  • i dipendenti dei Ministeri dell'Interno, dei Trasporti e dell'Ente Poste Spa;
  • gli appartenenti alle Forze Armate in servizio;
  • i sanitari delle A.S.L. che svolgono le funzioni già di competenza dei medici provinciali, ufficiali sanitari e medici condotti;
  • i segretari comunali e i dipendenti comunali, impegnati nei lavori attinenti alle elezioni;
  • i candidati alle eventuali elezioni per le quali si svolge la votazione;

In occasione di consultazioni elettorali la Commissione Elettorale nomina, tra gli iscritti all'albo, le persone che andranno a costituire gli uffici elettorali di sezione per quelle consultazioni. 

Gli scrutatori dei seggi elettorali vengono nominati tra il 25° e il 20° giorno antecedente la data del voto, in pubblica adunanza, previo avviso pubblicato 2 giorni prima della riunione della Commissione Elettorale Comunale. L'avviso è affisso all'Albo pretorio del Comune e nella prima pagina del sito.

Quali sono i compiti degli scrutatori di seggio elettorale?

Compiti degli scrutatori.
Gli scrutatori compiono gli atti concernenti le operazioni di autenticazione (firma) delle schede, di identificazione degli elettori, di scrutinio; essi debbono provvedere anche a recapitare i plichi contenenti gli atti relativi alle operazioni di votazione e di scrutinio della sezione.

Potestà consultiva degli scrutatori.
Gli scrutatori danno, inoltre, parere al presidente dell’ufficio di sezione nei casi indicati dalla legge oppure a sua richiesta.
Il parere degli scrutatori deve essere sentito obbligatoriamente quando si tratti di decidere sopra i reclami, anche orali, quando sia necessario risolvere difficoltà e incidenti sollevati  intorno alle operazioni della sezione, quando si tratti di decidere sulla nullità dei voti e sull’assegnazione dei voti contestati (art. 66, primo comma, e art. 71, primo comma, del testo unico n. 361/1957) e qualora il presidente  intenda  emanare  l’ordinanza motivata di sgombero della sala della votazione da parte degli elettori che abbiano già votato (art. 44, settimo comma, del testo unico n. 361).

Potere di decisione degli scrutatori.
Gli scrutatori, nelle operazioni dell’ufficio di sezione, non hanno, di regola, potere di decisione; tuttavia, in materia di polizia della sala della votazione, quando tre scrutatori facciano richiesta che la Forza pubblica entri e resti nella sala stessa anche prima che comincino le operazioni, il presidente ha l’obbligo di aderire a tale richiesta (art. 44, quinto comma, del testo unico anzidetto).

Qual'è il compenso dello scrutatore?

Lo scrutatore di seggio elettorale, alla pari degli componenti del seggio, ha diritto a ricevere un compenso, che varia dalla tipologi di elezione e dal numero di schede necessarie per la votazione.

Ogni membro del seggio elettorale, qualora fosse un lavoratore dipendente, ha inoltre diritto al riposo compensativo, ovvero ad un giorno di riposo per ogni giorno in cui è stato impegnato ai seggi, se tale giorno per la sua attività non risulta essere lavorativo.

Quali sono i costi da sostenere?

Il servizio è gratuito

 

 

Domanda iscrizione albo scrutatori

Domanda cancellazione albo scrutatori

torna all'inizio del contenuto