Il coraggio di innovare, immaginare nuovi modelli pedagogici,

anche verso un approccio ecologico all’educazione

 

Venerdì 6 e Sabato 7 Maggio a Montespertoli si terrà il seminario "Stare nel Cambiamento: sguardi nuovi sull'educazione"  frutto della  collaborazione tra il Comune, la Conferenza Zonale per l'Educazione e l'Istruzione e con il Centro Studi Bruno Ciari.

Negli ultimi anni il ruolo dell'educatore e dell'insegnante è molto cambiato, anche a causa della pandemia. É stata affrontata in modo costruttivo una nuova realtà e, insieme ai bambini, è stata ritrovata una nuova voglia di stare insieme.

Durante il seminario saranno affrontati e valutati i cambiamenti e i percorsi comuni per arrivare ad una più ampia riflessione.

Venerdì 6 maggio  il convegno si terrà online. Saranno introdotte le ragioni dell'iniziativa dall'Assessore all'Istruzione di Montespertoli, Daniela Di Lorenzo. A seguire, Monica Guerra, Docente dell'Università degli Studi di Milano parlerà del tema dell'educazione fuori dalle mura degli edifici scolastici dal titolo "Educare all’aperto per un’educazione aperta alla vita e al mondo" con dibattito finale.

Sabato 7 maggio, invece, il seminario sarà rivolto solamente agli addetti ai lavori (le iscrizioni sono concluse ma sarà divulgato sui social del comune la possibilità di seguire online il convegno).


I temi affrontati, che saranno dibattuti nell'arco della mattinata, sono:
- Bambini resistenti in fragili contesti con Maria Grazia Contini, Università degli Studi
di Bologna
- Pratiche educative e innovazione pedagogica nei nidi di infanzia di Montespertoli
con Farnaz Farahi, Coordinatrice pedagogica Comune di Montespertoli
- “Senza Zaino” per una Scuola Comunità: un modello didattico che rende operative le indicazioni Nazionali per il Curricolo con Margherita Carloni, Dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo “Don Milani” di Montespertoli
- ‘In giardino con gli occhi dei bambini’. Un’esperienza di formazione sul campo con Cooperativa Arca e presentazione del video
- Conclusioni con Anna Lia Galardini, Coordinatrice dell’Organismo di coordinamento pedagogico zonale.

Il pranzo sarà fornito grazie alla collaborazione con Vivenda - l'azienda che cura il servizio di ristorazione scolastica nelle scuole di Montespertoli - e per l'occasione è stato progettato un apposito lunch box, contenente il pranzo, offerto dall'azienda. Per fornire ai partecipanti un'esperienza a tutto tondo legato a Montespertoli per il pomeriggio sono state organizzate tre diverse passeggiate con guide del territorio in luoghi caratteristici: Museo del Vino, Museo d'Arte Sacra, Percorso della Memoria.




Inoltre per tutto il pomeriggio il Nido d’infanzia comunale “Maria Grazia L’Aquilone” presso La Casaccia resterà aperto per accogliere le famiglie ed i visitatori, alla presenza dal gruppo educativo.

Per l'occasione, a tutti i partecipanti, sarà donata una shopper dedicata all'evento, al cui interno troveranno oltre che al programma della giornata, una copia di “Dialoghi”, una rivista dedicata creata dal Centro Ciari e altre brochure.

Per chi è interessato a partecipare ma non ha potuto iscriversi nei tempi si potrà seguire la diretta dal canale facebook del Comune di Montespertoli.

torna all'inizio del contenuto