Notice: Undefined variable: legacy in /var/www/html/montespertoli/htdocs/templates/italiapa/html/com_content/article/default.php on line 97

Venerdì scorso, a Casa Sartori sono stati in visita il Sindaco Mugnaini, che insieme al Presidente di Alia, Nicola Ciolini, e al vice Claudio Toni hanno presentato alla Presidente dell’Ato Rifiuti Toscana Centro e Assessora all’Ambiente del Comune di Firenze Cecilia Del Re il cantiere e il progetto che vedrà presto realizzato il nuovo biodigestore.

Il cantiere, iniziato a inizio 2020, vedrà la sua conclusione nel 2022 e permetterà di gestire 160mila ton/anno di rifiuti organici della raccolta differenziata, per ottenere 25mila tonnellate di compost e 11 milioni di metri cubi di biometano.

In parole semplici si tratta di un ammodernamento tecnologico del già presente impianto di compostaggio che lo renderà ancora più efficiente, migliorando e raddoppiando la capacità di riciclo dei rifiuti organici e biodegrabili, producendo a sua volta carburante pulito, senza emissioni, che sarà poi utilizzato anche dai mezzi di Alia per gli spostamenti oltre che immesso sul mercato. Grazie al biodigestore, i rifiuti organici differenziati nelle nostre case saranno trasformati in biometano, con benefici per la qualità dell’aria e dell’ambiente.



“C’è chi dice sì a nuovi impianti di trasformazione dei rifiuti - ha detto l'assessore all'Ambiente del Comune di Firenze Cecilia Del Re, dimostrando che è possibile realizzarli anche in un paesaggio di pregio come Montespertoli, vedendo come una opportunità tutto ciò che un polo come quello di Casa Sartori può offrire in termini di produzione di nuove materie prime, nuovi posti di lavoro e attenzione all’ambiente. Un polo impiantistico che sta crescendo mettendo in pratica tutti i dettami dell’economia circolare verso i quali anche l’Europa ci spinge e che, a lavori finiti, sarà in grado di trasformare la frazione organica dei rifiuti proveniente da raccolta differenziata, oltre che in compost, anche in biometano. Questo sviluppo permetterà ad Alia Servizi Ambientali di avere autosufficienza per il recupero della frazione organica per tutto l’Ato Toscana Centro, anche in previsione delle trasformazioni dei servizi di raccolta nei comuni gestiti da Alia, compresa la Città di Firenze (dove la raccolta differenziata è già arrivata al 79% laddove il servizio è già stato trasformato con il nuovo piano), rispondendo quindi in maniera ecologicamente sostenibile al problema della gestione dei rifiuti, e trasformando così un impianto in un nuovo sito produttivo”.

 

"Senza impianti che completino il ciclo dell'economia circolare non miglioreremo mai l'impatto delle nostre vite sull'ambiente e non ridurremo mai i costi delle tariffe. Questo progetto dimostra che gli impianti si possono fare integrandoli con il territorio e che possono anche rappresentare un valore aggiunto per tutti." dichiara il Sindaco di Montespertoli, Alessio Mugnaini.