La Mostra del Chianti si è conclusa ieri sera, domenica 4 luglio; inaugurata sabato 26 giugno Montespertoli ha visto tra le due piazze tutte le sere tanti visitatori, tra assaggi di vino e buon cibo.

"É stata una festa che per noi segna solo un primo passo nel percorso di valorizzazione del nostro vino e delle nostre aziende, era importante tornare in piazza e farlo in presenza. Sono molto soddisfatto del clima di festa che abbiamo respirato per una settimana, credo che per tutti sia stata un'esperienza positiva su cui proseguire." dichiara il Sindaco Mugnaini.

"Sono molto contento della risposta che abbiamo avuto da tutte le Aziende Agricole che hanno partecipato a questa rinnovata edizione della Mostra del Chianti. L'obiettivo di Placet, - aggiunge Filippo Conticelli, presidente della società che ha organizzato l'appena conclusa Mostra del Chianti - è stato fin dall'inizio riportare il vino al centro ed è stato raggiunto. Ci stiamo già mobilitando per creare un Comitato Tecnico che ci permetterà di andare avanti insieme per le prossime edizioni, c'è tanto da lavorare ma noi ci siamo."

Tutte le serate sono iniziate con una degustazione programmata in piazza Machiavelli che ha visto l'impegno di tante associazioni del settore che gli organizzatori e l'Amministrazione Comunale vogliono ringraziare di cuore per essersi messe a disposizione gratuitamente: Assoenologi, Slow Food Empolese Valdelsa, La Sciabola sul Collo con un bellissima lezione di sciabolatura dello spumante, Federazione Strade del Vino, dell'Olio e dei Sapori di Toscana, l'Associazione Città del Vino con la visita del Sindaco di San Gimignano e del Consorzio della Vernaccia, l'Ordine dei Geologi della Toscana e l'Ordine degli Agronomi e infine l'ANAG l'Associazione Nazionale Assaggiatori Grappa e Acquaviti.



Piazza del Popolo ha visto invece la partecipazione diretta, tutte le sere, di tante aziende agricole del territorio negli stand singoli, tra cui: Casa di Monte, Tenuta Corbinaia, Valleprima, Cantina sociale Colli Fiorentini, Podere Ghisone, Tenuta Morzano, Fattorie Parri, Fattoria Poggio Capponi, Fattoria di Trecento, Az. Agricola La Leccia, Az. Agricola Montalbino, Az. Agricola Querce Seconda Bernabei, Az. Agricola Guiducci, Tenuta Coeli Aula, Tenuta Barbadoro, Tenuta Moriano, Azienda Agricola Ripa Verde e il Podere Gualandi.

E come partecipazione indiretta con la vendita delle bottiglie allo stand nel Convivium sono state presenti: Az. Agricola Ammirabile, Tenuta Maiano, Le Fonti a San Giorgio, Tenuta Frescobaldi di Castiglioni, Podere Il Castello, Conte Guicciardini Poppiano, Podere Ghiole, Fattoria di Polvereto e Az. Agricola Marzocco di Poppiano.

Al Convivium, fino a mercoledì scorso sono stati presenti anche gli amici di Epernay, paese francese gemellato con Montespertoli, con lo Champagne di Robert Allait. Lo stesso stand ha poi ospitato Olea Project con i produttori di Olio Extra Vergine di Oliva del territorio e la Pro Loco di Montespertoli.

Preziosa la presenza del Gruppo Novecento con la "Via dei Mestieri" e la riapertura della Bottega del Fabbro dei F.lli Masti che hanno avuto un notevole apprezzamento da parte dei numerosi visitatori.

"Devo ringraziare veramente tutte le persone che senza sosta hanno lavorato per rendere questa festa possibile anche in un periodo diverso dalla tradizione. Gli uffici comunali e gli organizzatori di Placet sono stati all'altezza e li ringrazio per aver saputo gestire le difficoltà durante la settimana. Abbiamo iniziato un percorso che prevede ancora molta strada da fare e ora dobbiamo iniziare a correre sia per la prossima edizione della Mostra ma anche per valorizzare e promuovere il vino di Montespertoli tutto l'anno. Montespertoli è una comunità felice e che sono sicuro percorrerà questa strada con entusiasmo." aggiunge il Sindaco.

  

 

 

 

torna all'inizio del contenuto