Nella giunta della scorsa settimana è stato approvato il patrocinio e la possibilità di utilizzare le aree verdi del Parco Urbano di Montespertoli per il progetto 'Sport Siamo Noi' promosso dall'AICS di Firenze.

La missione del progetto è quella di avviare, gratuitamente, alla pratica sportiva i bambini/e tra i 6 e i 14 anni e le loro famiglie, in particolar modo coloro che presentano fragilità socio-economiche, che sono inseriti nel circuito della povertà educativa, residenti nei piccoli Comuni italiani, promuovendo i valori della condivisione, il rispetto per l'ambiente e l’appartenenza al proprio territorio.
L'obiettivo generale è quello di diffondere l'attività e l'esercizio fisico come volano di promozione della coesione sociale della comunità.

 

"La pratica dello sport contribuisce a definire il nostro stile di vita e porta nuovi valori di condivisione e collaborazione" dichiara Paolo Vignozzi, Assessore allo sport del Comune di Montespertoli e aggiunge "Abbiamo aderito nel più breve tempo possibile per partire subito con il progetto che ci aiuta a garantire, gratuitamente, un'attività sportiva a ragazzi/e e bambini/e in famiglie con più fragilità socio-economica"

 

"Siamo certi rappresenterà un'occasione di integrazione e inclusione, e perché no, di divertimento per bambini e famiglie, che avranno modo di vivere lo sport e il territorio attraverso i valori del gioco, del rispetto e della collaborazione." dichiara Chiara Crocini, referente del progetto locale.
Le attività si svolgeranno al Parco Urbano nel capoluogo e prevedono attività sportive con cadenza settimanali come: ginnastica artistica, pallacanestro e atletica. Le attività saranno integrate con iniziative culturali e ambientali, a tal fine verranno organizzate escursioni, trekking, visite, etc. nei dintorni di Montespertoli.

 

Tutte le attività saranno organizzate e svolte da personale qualificato e formato.
Tutti i bambini/e, dai 6 ai 14 anni si possono iscrivere ma una particolare attenzione sarà rivolta alle persone con difficoltà economica, sociale o sanitaria per garantire la partecipazione alle attività proposte e non escludere o lasciare in disparte nessuno. Chi è interessato a partecipare al progetto, che si svolgerà già da questo mese al parco, può scrivere una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure alla referente del progetto locale Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

torna all'inizio del contenuto