Un omaggio e un impegno verso tutti quei lavoratori che hanno combattuto per il lavoro e per i diritti sul lavoro.
 


Il Comune di Montespertoli intitolerà una via al "1° maggio", la festa dei lavoratori che al momento non è presente tra nello stradario del territorio.
Su proposta dell'Assessore al Lavoro Paolo Vignozzi, la giunta ha approvato ieri, giovedì 29 aprile, la decisione.
La prossima via o piazza, oggetto di nuova urbanizzazione, sarà intitolata, appunto, alla festa del 1° maggio, per ricordare tutte le lotte per i diritti dei lavoratori e per testimoniare che questo impegno è presente quotidianamente.

"E' una data, a mio avviso, meritevole di essere inserita nell'elenco del nostro Comune. In questo particolare momento storico il 1° maggio assume un carattere ancor più di rilievo poichè è ben presente il rischio che venga sacrificato qualche diritto fondamentale nel lavoro in nome della situazione emergenziale e questo non possiamo permetterlo" dichiara l'Assessore Paolo Vignozzi.

La storia del 1° Maggio e della giornata che si celebra in molti paesi del mondo ha radici antiche che testimoniano le conquiste passate e recenti a favore dei diritti dei lavoratori.

"In questo ultimo anno tante fasce di lavoratori hanno sofferto. Milioni di lavoratori sono in cassa integrazione o rischiano di ritrovarsi senza un impiego a causa del coronavirus. Altri hanno visto stravolgersi i ritmi di lavoro aumentando anche l'esposizione al rischio, penso al personale della sanità, o a chi possiede un'attività commerciale a come si è dovuto reinventare. Tanti sono i diritti che abbiamo ottenuto in ambito lavorativo e non dobbiamo dimenticarcene. Dedicare una via a questa giornata serve a tutti per testimoniare quanto sono importanti questi diritti e quanto sia da difendere ogni giorno la dignità di tutti i lavoratori." conclude Vignozzi.

torna all'inizio del contenuto